Articles

Melinda Gates: Come ho Sollevato una Femminista Figlio

Melinda Gates

17 Maggio 2017 7:00 AM EDT

Quando mio figlio Rory è nato, ho speso un sacco di tempo a pensare a ciò che questa piccola persona vorresti essere come una volta cresciuto. Ora, quando compie 18 anni, ho la mia risposta.

Rory è compassionevole e curioso. È intelligente, colto e profondamente informato sulla vasta gamma di questioni che lo interessano. E ‘ un grande figlio e un grande fratello. Ha ereditato l’amore ossessivo dei suoi genitori per i puzzle. Ma una delle cose che mi rende più orgogliosa è che Rory è una femminista.

Non sono nemmeno sicuro che femminista sia una parola che avrei scelto per descrivermi quando avevo 18 anni. Francamente non era nel mio radar. I miei genitori mi hanno insegnato che io e mia sorella potevamo fare tutto ciò che i nostri fratelli potevano, ma la parità di genere non era esattamente il tipo di cosa di cui parlavamo intorno al tavolo da pranzo. Erano più concentrati sul darci la fiducia per volare che discutere le barriere che potrebbero trattenerci. Sicuro, sapevo che le donne hanno affrontato sfide che gli uomini non hanno fatto, ma non avevo trascorso molto tempo a riflettere sui modi meno evidenti che le norme culturali e le aspettative di genere plasmare la nostra vita.

– Porte Archivio
Cancelli Archivio

Con il tempo ho iniziato la mia famiglia, Ho avuto una molto più profonda consapevolezza di quanto sia dannoso questi genere le norme possono essere — e non solo per le donne e le ragazze, ma per tutta la società. Bill ed io avevamo sempre saputo che, come i nostri genitori, avremmo cresciuto i nostri figli a credere che potessero fare qualsiasi cosa senza il loro genere limitando le loro opzioni. Abbiamo anche deciso nel tempo che, per il bene di nostro figlio e delle nostre figlie, saremmo stati una famiglia che parla prontamente della parità di genere a tavola.

Naturalmente, chiunque abbia provato a fare i genitori non sarà sorpreso di sentire che le realtà della nostra famiglia non sono sempre state all’altezza dei nostri ideali. Non dimenticherò mai il momento in cui alcuni anni fa mi sono reso conto che avevo chiesto a Rory di portare fuori la spazzatura e non alle sue sorelle — un compito che gli studi dicono di solito va ai ragazzi più spesso delle ragazze. Sono stato anche deluso di notare che spesso tenuto le nostre figlie ad uno standard molto più elevato di nostro figlio quando si trattava di mantenere le loro camere pulite. Queste sono piccole cose, ma sono anche esattamente i tipi di comportamenti inconsci che, nel tempo, contribuiscono alle aspettative della società che gli uomini dovrebbero fare il lavoro pesante e le donne dovrebbero gestire i lavori domestici. Per me, il fatto che non siamo sempre riusciti a tenere questi pregiudizi fuori anche dalla nostra famiglia sottolinea quanto sia importante insegnare ai bambini a riconoscerli e chiamarli quando li vedono.

Rory, da parte sua, lo fa. Attraverso 18 anni di conversazioni, osservazioni acute e azioni quotidiane, ha dimostrato la sua convinzione che l’uguaglianza di genere è qualcosa che vale la pena difendere. Quando parliamo di questi problemi a tavola, lui (ei suoi amici!) hanno molto da dire.

Ma c’è un ricordo in particolare che tengo nel mio cuore. Due estati fa, Rory e ho fatto un viaggio in Africa orientale — solo noi due — per vedere alcuni dei lavori che la nostra fondazione sta facendo in Malawi. Mentre eravamo lì, ho incontrato un gruppo di uomini che stavano lavorando per spostare le norme di genere nella loro comunità. Hanno parlato con orgoglio di come stavano controtendenza tradizione condividendo le faccende domestiche con le loro mogli, co-gestire le loro finanze e prendere grandi decisioni insieme. Stavano anche cercando di convincere altri uomini nel loro villaggio ad adottare lo stesso approccio nelle loro case.

Sono rimasto colpito. Ho pensato che, in molti modi, quello che questi uomini stavano facendo era straordinario. Rory rispettosamente in disaccordo. Mi ha detto che pensa che in piedi fino a norme ingiuste non è altro che esattamente ciò che gli uomini in tutto il mondo dovrebbero fare. Sì, riconosce che più le norme sono radicate, più coraggio ci vuole per affrontarle. Ma crede anche che sia una responsabilità universale e che sta già cercando di sostenere nella sua vita.

Per queste e altre ragioni, sono orgoglioso di mio figlio. Inoltre, mi sento fortunato che Rory sia nato in un momento storico in cui i giovani vengono incoraggiati a essere così premurosi sulla società e sul loro ruolo in essa — e anche ad adottare nuove definizioni più espansive di cosa significa essere un uomo. Sono ottimista su ciò che i prossimi 18 anni porteranno tutti noi mentre questi giovani crescono per diventare partner alla pari nelle loro famiglie, campioni per le donne sul posto di lavoro e architetti di un futuro migliore e più equo per i propri figli e figlie.Buon compleanno, Rory.

Melinda Gates è una donna d’affari e filantropa. È co-presidente della Bill & Melinda Gates Foundation.

Contattaci all’indirizzo [email protected]